Un’altra estate a ritmo di raggaeton

Come ogni estate ci ritroviamo immersi nei tormentoni estivi, raggaeton, rap, trap e quant’altro.
Cosa scatta nella stra grande maggiornaza delle persone una volta giunti all’inizio dell’estate? Perché le canzoni con sfumature raggae hanno così successo da qualche anno a questa parte?

Facendo qualche domanda in giro, tra i giovani e anche i meno giovani, scopriamo che le canzoni con sfumature latine coinvolgono, fanno venire voglia di ballare, fanno pensare al mare, alle vacanze e alla libertà.

È forse questo il loro segreto? È forse per questo che anche i cantanti più “classici” producono almeno un brano latino durante l’anno, soprattutto d’estate?

Vediamo un po’ la classifica per farci un’idea più chiara.

Dalla classifica di Spotify:
1. YOSHI di Machete
2.UNA VOLTA ANCORA (Fred de Palma)
3. DOVE E QUANDO (Benji e Fede)
4. LENTO (Boro Boro)
5. SENORITA (Swan Mendes) 
6. JAMBO (Takagi e Ketra)
7. MAMBO SALENTINO (Boomdabash ft Alessandra Amoroso)
8. MARYLEAN (Machete)
9. CALIPSO (Fabri Fibra, Sferaebbasta, Mahmood)
10. OSTIA LIDO (J-AX)

Dalle nostre interviste emerge che, fondamentalmente, anche chi, di norma, non ama questo genere musicale, d’estate non cambia stazione, anzi, una canzoncina latina la canticchia anche.

Conclusione? Per ora le note latine vanno forte, chissà, magari per la voglia di “libertà” che trasmettono oppure per la loro capacità di far ballare, spensierati.