RICETTE

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

PER 10-12 BOMBE: 

• 400 g di patate a pasta gialla lessate

• 50 g di parmigiano reggiano grattugiato

• 200 g di farina 00

• 100 g di prosciutto cotto

• 100 g di scamorza bianca

• 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate (15 g)

• sale

•pepe

•noce moscata

Per preparare le bombe di patate, prendete le patate lessate ancora calde e privatele della buccia. Schiacciatele con l’apposito attrezzo raccogliendo la polpa ottenuta all’interno di una ciotola capiente. 

Aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato. Aggiungete la farina e il lievito. Impastate quanto basta ad amalgamare, salate, pepate e unite noce moscata grattugiata a piacere. 

Terminate di impastare fino a ottenere un composto abbastanza liscio, che non dovrà risultare più appiccicoso. Fatelo riposare a temperatura ambiente per 20 minuti avvolto nella pellicola per alimenti.

 Su una spianatoia appena infarinata stendete l’impasto, aiutandovi con il mattarello, e portatelo allo spessore di circa 5-6 mm. Con un coppapasta da 6 cm circa ricavate tanti dischi. Posizionate al centro di metà delle sagome ottenute un po’ di prosciutto cotto e di scamorza bianca. 

Coprite con i dischi restanti, avendo cura di sigillare bene i bordi facendo una leggera pressione con la punta delle dita. Friggete le bombe di patate in olio di semi di girasole ben caldo lasciandoli dorare da entrambi i lati. Scolate con mestolo forato, trasferite su un piatto con carta da cucina e servite le bombe di patate ben calde.

Share on facebook
Facebook
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

FROLLA CON PEPE:

125 g burro – 90 g zucchero

2 tuorli – 200 g farina 00

pizzico di sale e di pepe

LEMON CURD:

50 g liquore salvia e limone – 70 g succo di limone

20 g maizena – 80 g zucchero

2 uova intere – 35 g burro

PER DECORARE:

2-3 mango – q.b. foglioline di salvia – q.b. fiori eduli

  1. PER LE TARTELLETTE DI FROLLA: In planetaria con la foglia, o a mano in una ciotola, impastare burro, zucchero, pizzico di pepe e pizzico di sale. Successivamente aggiungere i tuorli e mescolare. Infine incorporare la farina e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto compatto e omogeneo. Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare per almeno 3 ore in frigorifero. Dopo il riposo lavorare a mano la frolla per qualche secondo, fino a farla tornare elastica. Stenderla con il mattarello su una spianatoia ben infarinata, fino a raggiungere lo spessore di 3-4 mm. Foderare gli stampini per tartellette, dal diametro di circa 7-8 cm, e bucherellare le basi con una forchetta. Cuocere in forno statico, a 175° per circa 15 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.
  2. PER IL LEMON CURD: Pesare lo zucchero in una pentola a doppio fondo. In una scodella sbattere con una forchetta il succo di limone, il liquore e la maizena, fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare il composto di limone, liquore e maizena nella pentola contenente lo zucchero, porre sul fuoco e cuocere fino a che lo zucchero sarà completamente sciolto. Quando il composto sarà caldo e lo zucchero ben sciolto, aggiungere le uova intere, precedentemente sbattute in una scodella con una forchetta, e mescolare il tutto con una frusta. Lasciare bollire il composto per 1-2 minuti tenendo sempre amalgamato. Quando sarà addensato togliere dal fornello, aggiungere anche il burro e mescolare fino a farlo sciogliere nella crema. Quando la crema sarà ancora calda e abbastanza fluida, con un cucchiaio o una piccola caraffa, colarla all’interno delle tartellette di frolla, fino a riempire quasi tutta la loro capienza. Lasciare raffreddare 30 minuti a temperatura ambiente e poi in frigo fino a che la crema si rapprende.
  3. PER LA DECORAZIONE: Sbucciare il mango, tagliarlo a cubetti e disporli sopra la crema ben ravvicinati. Decorare a piacere anche con foglioline di salvia e fiori eduli.

I CONSIGLI DI LUCAKE:

È possibile preparare la frolla il giorno prima e lasciarla riposare tutta la notte.

È possibile cuocere le basi delle crostatine il giorno prima, conservarle a temperatura ambiente coperte con pellicola e farcirle e decorarle il giorno successivo.

Se decorate la tartelletta con il mango 2-3 ore prima potete evitare la gelatina, se le preparate con più anticipo consiglio di utilizzarla, disponendola con un pennellino da cucina, per evitare che il mango si rovini.

Se avete usato la gelatina sopra la frutta, le tartellette si conservano in frigo fino a 2 giorni, possibilmente coperte con una cupola per dolci.

Share on facebook
Facebook
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

Salvia & Limone 5 cl 

Rum 2cl

Estratto di Mango 3cl

Sciroppo Prezzemolo e Pepe Nero 1.5 cl

 Limone fresco 2cl

Raffreddare lo shaker col ghiaccio (per casa va bene un barattolo con tappo a vite)

Togliere il ghiaccio

Versare tutti gli ingredienti col le giuste dosi nello shaker

Mettere ghiaccio nuovo nello shaker

Shakerare

Raffreddare il bicchiere di servizio

Togliere il ghiaccio dal bicchiere se si vuole servire senza, se no scolare solo l’acqua e mantenere il ghiaccio

Versare nel bicchiere il drink filtrandolo con un colino

Decorare

Servire

Share on facebook
Facebook
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

PER LA PANNA COTTA:

520 g panna fresca – 80 g liquore salvia e limone – 150 g zucchero

12 g gelatina – scorza di limone – 3 foglie di salvia

PER LE PERE CARAMELLATE E LA DECORAZIONE:

1 pera – q.b. zucchero di canna/burro/liquore

q.b. scorza limone – foglioline di salvia (per decorare)

50 g cioccolato fondente

  1. In acqua molto fredda mettere a bagno la colla di pesce per almeno 5 minuti. In un pentolino scaldare metà della panna con lo zucchero, la scorza di limone e le foglie di salvia, fino a che sfiorerà il bollore. Estrarre la colla di pesce dall’acqua, strizzarla, aggiungerla al composto caldo e mescolare fino a che si sciolga. Aggiungere la restante panna fredda e il liquore al composto caldo e amalgamare.
  2. Con una caraffa riempire gli stampini in silicone con la panna cotta. Mettere gli stampi in congelatore fino a che la panna cotta sarà completamente congelata, sformare e riporre in frigo per farla tornare a temperatura positiva e della classica consistenza della panna cotta.
  3. Lavare la pera, tagliarla a fette e cuocerla in padella con un pochino di burro (circa 15-20 g), 3-4 cucchiai di zucchero di canna e un po’ di liquore, in modo da creare una salsa morbida e caramellata in cui farle cuocere.
  4. Per presentare il dessert, sciogliere del cioccolato in microonde, o a bagnomaria, e con un pennello da cucina creare una pennellata di cioccolato al centro del piatto. Posizionare la panna cotta, le fette di pere a ventaglio e decorare con foglioline di salvia e piccole scorze di limone, ricavate con un rigalimoni.

I CONSIGLI DI LUCAKE:

Consiglio di preparare con anticipo la panna cotta e le pere, ma di impiattarle solo poco prima di servirle.

La panna cotta, una volta scongelata e fatta tornare a temperatura positiva, si conserva in frigo fino a 3 giorni, possibilmente coperta sotto una cupola per dolci.

La panna cotta una volta congelata può conservarsi in freezer per almeno 3 settimane, avendo cura di coprirla bene con la pellicola. Al momento di scongelarla basterà passarla dal congelatore al frigo, facendo questa operazione almeno 8 ore prima di servirla.

Share on facebook
Facebook
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

Salvia&Limone 4cl 

 Whiskey Torbato 1.5 cl 

Olio Saccharum Pompelmo Giallo/Arancia/Limone 2 cl

Riduzione di Vino Rosso al Miele 2 cl

 Te all’Arancia e Zenzero 2cl

Raffreddare lo shaker col ghiaccio (per casa va bene un barattolo con tappo a vite)

Togliere il ghiaccio

Versare tutti gli ingredienti col le giuste dosi nello shaker

Mettere ghiaccio nuovo nello shaker

Shakerare

Raffreddare il bicchiere di servizio

Scolare solo l’acqua e mantenere il ghiaccio

Versare nel bicchiere il drink filtrandolo con un colino

Decorare e Servire

Share on facebook
Facebook
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

55 g di zucchero di canna , 70 g farina di mandorle

55 g farina 00, 35 g maizena

1 cucchiaio e mezzo di lievito per dolci (7g)

45 g olio di cocco fuso, 115 g di latte di mandorle

20 g liquore salvia e basilico, scorza di un limone 

pizzico di sale , q.b. zucchero a velo (per spolverare) 

  1. In una ciotola capiente versare tutti gli ingredienti secchi (zucchero di canna, farina di mandorle, farina 00, maizena, lievito, scorza di limone e sale) e miscelarli tra loro.
  2. Fare la stessa cosa versando tutti gli ingredienti liquidi assieme (latte di mandorla, olio di cocco fuso e liquore), amalgamarli e versarli nella ciotola capiente assieme agli ingredienti secchi.
  3. Mescolare il tutto con una frusta a mano, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Coprire la ciotola con la pellicola e lasciare riposare l’impasto in frigo per almeno un’ora e mezza.
  4. Imburrare gli stampi delle madeleine e con un cucchiaio versare l’impasto in parti uguali.
  5. Cuocere in forno statico a 175° per 19-20 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare e spolverare con zucchero a velo.

I CONSIGLI DI LUCAKE:

Se avete conservato l’olio di cocco in un luogo fresco o in frigo, si sarà sicuramente indurito, quindi scioglierlo in un pentolino, o in microonde, fino a renderlo fuso prima dell’utilizzo.

Non saltate il riposo in frigo, è importante per far si che si formi la tipica gobbetta della madeleine, dovuta proprio dallo shock termico.

Share on facebook
Facebook
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest